Salviamo la lettura. Un’esperienza in pericolo d’estinzione?


Salviamo la lettura. Un’esperienza in pericolo d’estinzione?

Si è conclusa la prima parte dell’attività rivolta alle classi del biennio, dal titolo “CACCIA AL TESORO… chi legge fa molta strada”, promossa dalla Biblioteca scolastica e curata da due docenti. La sfida è stata quella di avvicinare gli studenti ad un’esperienza purtroppo sempre meno familiare tra gli adolescenti, ma estremamente importante per la loro formazione linguistica e personale: LA LETTURA.

L’attività, preceduta dalla pubblicazione di un Regolamento sul sito della scuola, ha coinvolto tre classi prime dell’Istituto  che hanno costituito altrettante squadre in gara fra loro (1AC “Le Polpette”, 1BI “I Biziatini” 1DI – “Il TeamPeso”) ed è stata svolta in 4 momenti (Tappe) nel periodo compreso tra novembre e dicembre.

Alla lettura di  4 testi tratti da opere di Italo Calvino, uno ad ogni tappa, (Leonia da Le città invisibili; Marcovaldo al supermarket da Marcovaldo; Il Barone rampante cap. IV e XII) sono seguiti giochi enigmistici inerenti al contenuto dei testi stessi, rebus, indovinelli ed esercizi matematici finalizzati alla scoperta dei 4 segmenti di una celebre frase (il tesoro appunto!) sul valore dei libri e della lettura: “Il libro / è l’estensione / della memoria / e dell’immaginazione” (J. L. Borges).

Durante le tappe è stata inoltre affidata ai ragazzi una piantina dei vari piani della scuola, nei quali, di volta in volta, veniva nascosto un oggetto collegato ad ogni segmento della frase misteriosa. Alla fine dei lavori gli studenti hanno compilato un questionario di gradimento e sono stati pubblicati i risultati finali del gioco sul sito della scuola.

Dalla lettura dei questionari è emerso l’apprezzamento per l’utilizzo della tecnologia che, attraverso il Personal Computer, i QR Code, la Lim, i Dizionari digitali, ha permesso ai ragazzi di svolgere le prove in modo condiviso.

Per raggiungere le nuove generazioni, ormai sempre più attratte dagli strumenti digitali e dai social network, si è ritenuto necessario costruire un ponte anche attraverso il gioco, un’esperienza che ha sempre avuto un ruolo importante nello sviluppo della persona. Il gioco infatti è indubbiamente un’attività con diverse funzioni sociali, è uno strumento per  interagire con gli altri e per comprendere l’importanza del rispetto delle regole, aumentando il senso civico di ognuno.

Non sono da trascurare sia l’aspetto inclusivo di questo progetto che ha coinvolto gli studenti delle diverse classi, rendendoli protagonisti, ognuno con le proprie abilità, sia l’attenzione all’ambiente, evitando inutili sprechi di carta.

A tutte le classi sarà consegnato un attestato di partecipazione ed alcuni premi tra i quali i quaderni con il Manifesto della Comunicazione Non Ostilesulla copertina per una riflessione sulla forza delle parole.

Di seguito i primi 4 QR CODE forniti ai ragazzi per scaricare i testi di Italo Calvinosullo smartphone… e buona lettura!

 

 

 


Caccia al tesoro qrcode

                                                                                                                                                                            

Risultati FINALI - CLASSI PRIME.pdf
Caccia al tesoro

Pubblicata il 22-01-2020