L'economia vicino a me


Al via il progetto " l'Economia vicina a me "

Nel corrente anno scolastico 2019/2020 le classi del triennio del settore economico parteciperanno al progetto “L’economia vicina a me”, organizzato e gestito dalla Prof.ssa Emanuela Pinorini.

Obiettivo è fare acquisire la conoscenza economica della nostra provincia, una delle più ricche di opportunità d’Italia. Il progetto si basa su lezioni in aula da parte del docente e su incontri con varie realtà del territorio, diversificate per settore merceologico e dimensioni.

A tal proposito, saranno organizzate conferenze e visite aziendali, chiamando in causa i rappresentanti dei vari distretti che operano sul territorio. Inoltre, verranno a far visita in Istituto imprese innovative e start-up, che racconteranno come è nata la loro idea imprenditoriale, le difficoltà e le opportunità che hanno trovato sul loro percorso.

Prima tappa di questa articolata iniziativa è stata la conferenza tenuta il giorno 22 ottobre 2019 presso l’aula magna del Nostro Istituto; relatore il Sig. Tiziano Barea, ex Presidente dell’Unione Industriali di Varese e AD della BTSR, partner di riferimento a livello internazionale delle maggiori aziende operanti nella filiera tessile, dai processi di preparazione del filo alla realizzazione dei manufatti tessili.

Tiziano Barea è un imprenditore di successo nel campo dei dispositivi elettronici di controllo: l’azienda che dirige conta 500 brevetti internazionali ed esporta idee innovative e ricerca "Made in Italy" in 40 Paesi nel mondo.

Le soluzioni BTSR, infatti, includono sensori elettronici e sistemi intelligenti finalizzati a soddisfare le esigenze più diversificate relativamente al monitoraggio dello scorrimento del filo, al controllo della tensione di alimentazione e dei maggiori parametri di qualità di tutti i tipi di filati (filati tradizionali, elastomeri, fibre di vetro, fibre di carbonio). 

Il marchio BTSR è riconosciuto, dagli operatori del settore, quale sinonimo di garanzia e di innovazione. 

La tesimonianza di Tiziano Barea appassionato i ragazzi presenti: la sua impresa ha preso forma in una cantina nel 1979, quando aveva solo 17 anni. È allora che ha fondato la BTSR, originario acronimo per Barea Tiziano Studi e Ricerche, con un grande sogno: realizzare un’industria di elettronica. Con il passare del tempo, acquisendo la BTSR una identità più definita, il significato del suo acronimo in Best Technologies Study Research, ma lo spirito di fondo che muove l’impresa è sempre lo stesso: la passione di fare azienda, vedere le proprie idee trasformarsi in progetti e prodotti finiti.

Tiziano Barea ha ribadito nel suo intervento che l’azienda nasce per il piacere di fare qualcosa che appassiona e che è un patrimonio per la collettività e per il territorio in cui si instaura.

“Chi lavora in un’azienda deve trovarsi in ambiente confortevole, un luogo dove si ha il piacere di andare tutti i giorni, luogo dove si può esprimere al meglio le proprie capacità e il proprio know-how”, ha spiegato.

Agli studenti ha consigliato di fare sempre ciò che appassiona veramente, perché “si è disposti a fare sacrifici, poiché si crede fermamente in quello che si fa”.

 

 

In chiusura della conferenza un filmato ha messo in luce come la Provincia di Varese sia ricca di aziende che progettano, sviluppano soluzioni innovative in grado di anticipare le esigenze del mercato e di rispondere rapidamente ai cambiamenti in atto e che sono consapevoli dell’importanza dell’avere un “goal” comune da perseguire: la crescita del territorio sotto il profilo economico, professionale e culturale.

 

 

 

 

Pubblicata il 29-10-2019